Libro De Arte Coquinaria

BUONE CONDIZIONI

PREZZO : EUR 50,00€
CODICE:
AUTORE/CURATORE/ARTISTA :
Autore: A cura di: Introduzione di:
EDITORE/PRODUTTORE :
COLLANA/SERIE : -
DISPONIBILITA': Disponibile


TITOLO/DENOMINAZIONE:
Libro De Arte Coquinaria
BUONE CONDIZIONI
PREZZO : EUR 50,00€

CODICE :



AUTORE/CURATORE/ARTISTA :
Autore: A cura di: Introduzione di:

EDITORE/PRODUTTORE:


COLLANA/SERIE:



ANNO:
1990

DISPONIBILITA':
Disponibile

CARATTERISTICHE TECNICHE:
XXXVI-254 pagine
Brossura con alette
cm 21 x 29,5

NOTE:
VOLUME IN BUONE CONDIZIONI, MACCHIE E INGIALLIMENTI AI TAGLI

DESCRIZIONE:

Seconda di copertina:
Maestro Martino da Como è da considerare il padre della cucina importante italiana del Rinascimento, un cuoco, per il suo tempo, di livello internazionale, aperto ai suggerimenti di molte cucine tipiche d'allora, ma brillantemente personale nella rielaborazione dei piatti e nella conoscenza e nel trattamento degli ingredienti impiegati.
La sua cultura gastronomica, senza pari all'epoca sua, è riconosciuta e apprezzata da Bartolomeo Sacchi, detto il Platina, celebre umanista che, frequentandolo a Roma, decide di trarre dai suoi insegnamenti il trattato "De honesta voluptate et valetudine" nel quale inserisce, tradotte in latino quasi integralmente, le ricette dell'opera di Martino.
Attraverso il volume del Platina, attraverso i manoscritti come quello riprodotto in questo libro e, anche, attraverso qualche sfrontata copiatura, abbondantemente diffusa in Europa sotto falso titolo e con falso autore, Martino diventa una pietra miliare della gastronomia e resta una fonte fondamentale per chi si occupa di cucina fino agli inizi del 1700.
La grande cucina francese, tributaria di quella rinascimentale italiana, deve così a Martino da Como i suoi primi passi più importanti.
Poi il nome di Martino si perde nella nebbia dei secoli e resta solo chiaramente scritta nell'opera del Platina, ma il suo insegnamento non va dimenticato finchè, qualche decennio fa, Emilio Faccioli ne rintraccia l'unico manoscritto esistente nella "Libreria del Congresso" di Washington e ne pubblica il testo.
Il manoscritto, vergato agli inizi del Cinquecento, è di non molti lustri più vecchio di quello originale ed è quello qui riprodotto per la prima volta con la trasposizione a fronte in caratteri di stampa attuali.


ARGOMENTO: , ,
GENERE: , ,