Indagine topografica sulle aree di pertinenza dell'abbazia di San Salvatore al monte Amiata nella Tuscia meridionale: secoli VI - XIV. L'apporto della fotointerpretazione e dei documenti d’archivio alla ricerca archeologica


PREZZO : EUR 42,00€
CODICE: ISBN 1407311506 EAN 9781407311500
AUTORE/CURATORE/ARTISTA :
Autore:
EDITORE/PRODUTTORE :
COLLANA/SERIE : , 2465
DISPONIBILITA': Disponibile


TITOLO/DENOMINAZIONE:
Indagine topografica sulle aree di pertinenza dell'abbazia di San Salvatore al monte Amiata nella Tuscia meridionale: secoli VI - XIV. L'apporto della fotointerpretazione e dei documenti d’archivio alla ricerca archeologica

PREZZO : EUR 42,00€

CODICE :
ISBN 1407311506
EAN 9781407311500

AUTORE/CURATORE/ARTISTA :
Autore:

EDITORE/PRODUTTORE:


COLLANA/SERIE:
, 2465

ANNO:
2013

DISPONIBILITA':
Disponibile

CARATTERISTICHE TECNICHE:
160 pagine
Ill. b/n
Brossura
cm 21 x 29

DESCRIZIONE:

Commento dell'editore:
This study of the area around St Saviour's Abbey (Alto Lazio/Tuscia, Viterbo, southern Etruria, Italy) is based on multidisciplinary research methods which employ analyses of documents, surveys, aerial archaeology, and modern computer technologies to determine the connection between archaeological and documentary data. The abbey, according to tradition, was founded by the Lombard King Ratchis. The main objective of this volume is to determine archaeological evidence that may be linked to the many settlements reported in the abbey's extant literary and MSS resources.

Indice
Introduzione
Capitolo 1. Storia degli studi
1.1. La ricerca archeologica
1.2. La ricerca storica
Capitolo 2. La scelta del contesto
2.1. Caratteri geomorfologici
2.2. Trasformazioni ed evoluzione del paesaggio durante l'ultimo secolo
Capitolo 3. Metodologia della ricerca e indagine multidisciplinare: la foto interpretazione
3.1. Archiviazione e catalogazione di tracce e anomalie
3.2. Il Volo aereofotogrammetrico Sara Nistri 1934
3.3. Survey aereo
Capitolo 4. Le fonti documentarie e topografiche medioevali
4. 1. Le fonti documentarie per il medioevo
4.2. Le fonti documentarie e topografiche moderne
4.3. Altre fonti documentarie: I catasti e le visite pastorali dei secoli XV – XVI
Diocesi di Montefiascone – Bagnoregio e Diocesi di Castro
4.4. Alcune considerazioni sulla terminologia utilizzata nei documenti. Fonti a confronto
4.5. La terminologia dei documenti amiatini: vicus, casale, fundus
4.6.Insediamento sparso o errata interpretazione del linguaggio notarile?
Capitolo 5. Schedario dei toponimi
5.1. Casale
5.2. Vicus et casale
5.3. Proposta di localizzazione
Gli abitanti di Vico Mariano: Valicarius homo traspadinus e il gastaldo Occinus
5.4.Indicazioni geografiche
5.5. Altre prove a favore della nostra ipotesi
5.6. Altre proposte di localizzazione del Vico Mariano
5.7. Il problema degli errori di trascrizione
Il castello di Marano e quello di Monte Marano
5.8. Curtis – Curticella
5.9. Da curtis a castello
5.10. Locus – Località
5.11. Fundus
5.12. Castrum, Castello, Rocca
Capitolo 6. Metodologia della ricerca e indagine multidisciplinare: il survey
6.1. La ricerca sul campo: criteri di campionatura
6.2. Metodi e intensità della ricognizione
6.3. Categorie interpretative
6.4. Schede Unità Topografiche
Capitolo 7. L'organizzazione del territorio nelle aree di pertinenza del monastero di San Salvatore
7.1. Il periodo caotico (metà VI -VII secolo d.C.)
7.2. Alto Medioevo (seconda metà VII - X secolo d.C.)
7.3. IX - X secolo d.C. Il patrimonio di San Salvatore nell'alto Lazio
7.4. I poteri signorili e i rapporti con San Salvatore nell'alto Lazio
7.5. Le tendenze insediative
7.6. Il primo incastellamento (950 – 1150)
Il patrimonio di San Salvatore nell'alto Lazio
7.7. Il patrimonio nell'alto Lazio: San Salvatore e il vescovo di Tuscania
7.8. Le tendenze insediative
7.9. Secondo Incastellamento (1150 – 1350) La cristallizzazione del patrimonio amiatino
7.10. Il patrimonio amiatino, le famiglie minori, le città e le diocesi
7.11. Ancora una considerazione sul
Privilegium Leonis IV
7.12. La Terra Guiniccesca e la Val di Lago, tra poteri signorili ed ecclesiastici
7.13. Le tendenze insediative
Capitolo 8. Catalogo delle forme ceramiche
8.1. Materiali di epoca romana
Ceramica da fuoco
8.2. Ceramica da mensa e da dispensa
8.3. Contenitori da trasporto
8.4.Vernice Nera
8.5. Sigillata italica
8.6. Terra sigillata africana
8.7. Le forme da mensa
8.8. Ceramica per usi vari
8.9. Motivi decorativi
8.10. Le forme da cucina
Capitolo 9. Materiali di epoca tardo antica e medievale
9.1. Ceramica da mensa e dispensa
9.2. Orcioli
9.3. Bacili
9.4. Anfore
9.5. Olle acquarie
9.6. Olle di piccole dimensioni
9.7. Fondi
9.8. Anse
9.9. Catini
9.10. Ceramica da fuoco
9.11. Olle
9.12. Testi
9.13. Coperchi
9.14. Anse
9.15. Casseruole
9.16. Tegami
9.17. Ceramiche da fuoco con decorazioni a rotella e punzone
9.18. Contenitori da trasporto
9.19. Ceramica ingobbiata rossa
9.20. Piatti
9.21. Bacini
9.22. Scodelle
9.23. Vasi a listello
9.24. Ceramica dipinta
9.25. Scodelle
9.26. Boccali/Brocche
9.27. Fondi
9.28. Pareti
9.29. Anse
9.30. Maiolica Arcaica - Maioliche rinascimentali
9.31. Altri reperti
Capitolo 10. Catalogo degli impasti
Capitolo 11. Tavole
Capitolo 12. Bibliografia


ARGOMENTO: , , , , , ,
GENERE: , ,