Corti e Città. Arte del Quattrocento nelle Alpi occidentali



TITOLO/DENOMINAZIONE:
Corti e Città. Arte del Quattrocento nelle Alpi occidentali

PREZZO : EUR 50,00€

CODICE :
ISBN 8876245812
EAN 9788876245817

AUTORE/CURATORE/ARTISTA :
A cura di: , , Contributi di: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

EDITORE/PRODUTTORE:


COLLANA/SERIE:


ANNO:
2006

DISPONIBILITA':
In esaurimento

CARATTERISTICHE TECNICHE:
536 pagine
469 ill. colori e 12 b/n
Brossura
cm 24 x 28
gr 2800

DESCRIZIONE:

Catalogo della mostra (Torino, Palazzina della Promotrice delle Belle Arti, 7 febbraio - 14 maggio 2006)

Commento dell'editore:
Lo sviluppo della cultura figurativa tra Italia, Francia e Svizzera, a cavallo tra Medioevo e Rinascimento nel catalogo della grande mostra torinese, la prima dedicata all'arte del Quattrocento nelle Alpi occidentali, un periodo storico molto interessante e sotto alcuni aspetti ancora poco approfondito della storia dell'arte europea.
Dipinti, sculture, miniature, oreficerie, tessuti, mobili e arredi dal tempo di Amedeo VIII fino all'inizio del Cinquecento - preziose testimonianze antiche della fioritura artistica del Quattrocento piemontese costituite in buona parte dal patrimonio di pittura, scultura e arti applicate del Museo Civico d'Arte Antica di Torino - documentano in maniera esaustiva la civiltà e la cultura figurativa dei territori alpini che costituivano gli antichi domini dei Savoia in un suggestivo percorso che prende in esame i vari campi della produzione artistica negli antichi Stati sabaudi.
"Corti e Città - ha dichiarato Enrica Pagella, Direttore del Museo Civico d'Arte Antica e Palazzo Madama e curatrice della mostra - nasce dall'obiettivo di far conoscere al grande pubblico un patrimonio culturale molto ricco e affascinante, ma ancora poco noto, che si è sviluppato in un importante crocevia tra l'Europa del Nord e l'Italia, accogliendo e rielaborando gli elementi delle culture europee dominanti. Il Quattrocento è un secolo di grande fioritura artistica nei territori alle pendici delle Alpi, grazie alla committenza artistica dei Savoia e a quella di casate nobiliari e sedi vescovili, molto attive soprattutto nella prima parte del secolo. Corti e città è una mostra che si propone di ricomporre dal punto di vista culturale l'unità degli antichi Stati sabaudi, oggi suddivisi da confini politici ed amministrativi".
Curato da Enrica Pagella, Elena Rossetti Brezzi ed Enrico Castelnuovo, il volume si compone di dieci sezioni corredate dei saggi di importanti studiosi delle arti del Trecento e Quattrocento: Immagini del territorio. La storia, le forme, il potere (Guido Castelnuovo, Isabella Massabò Ricci), L'architettura (Giovanni Donato), L'arredo nelle dimore signorili (Enrica Pagella, Paola Elena Boccalatte, Sandra Barberi), Le arti al tempo di Amedeo VIII (Enrico Castelnuovo, Giovanna Saroni, Cinzia Piglione, Alessandra Vallet, Silvia Piretta), Committenza vescovile tra Aosta e Sion (Daniela Platania, Brigitte Pradervand, Nicolas Schätti), Il ducato di Savoia e le Fiandre (Elena Rossetti Brezzi, Frédéric Elsig), Antoine de Lonhy. Un artista itinerante in Piemonte (Massimiliano Caldera), Maestri e botteghe sui due versanti alpini (Frédéric Elsig, Guido Gentile, Vittorio Natale), Verso il Mediterraneo. I confini meridionali del ducato (Vittorio Natale), Aspetti della committenza da Amedeo IX a Carlo II (Anna La Ferla, Simone Baiocco, Marie Jacob, Andrea De Pasquale).


ARGOMENTO: , , , , , , , , ,
GENERE: , ,